Cerca nel blog

mercoledì 9 gennaio 2013

PRESENTAZIONE: chi sono



Sono una giovane donna normale. Vengo dal ceto medio. Sono cresciuta serenamente in un contesto familiare sano, di buona cultura e non ho vissuto nessun problema "distorcente" nel mio sviluppo umano, psicologico e culturale. Mi sono laureata con buoni voti in una delle cosidette "lauree forti", ed ho tutt'ora un rispettabilissimo posto di lavoro attinente alla disciplina studiata: sono infatti insegnate in un liceo, e faccio occasionalmente anche consulenze per le aziende. Oltre a ciò, ho scoperto di avere altre "fortune" di cui la natura, o il caso, mi ha beneficiata. Sarei infatti (dicono) anche una bella ragazza (cosa che come sapete non guasta mai), ed alcuni mi ritengono alquanto intelligente e persino più colta, rispetto alla media (ma questo è facile... sono infatti una lettrice onnivora e vorace), smentendo il luogo comune che essere belle sia solitamente associato all'essere oche. Ma io annovero tra le mie fortune anche quello di essere una donna attitudinalmente libera, laica, refrattaria a pregiudizi, a convenzioni che non riescano a reggersi sulle gambe di una necessaria ragionevolezza pragmatica, ed in più... di essere "naturalmente" dotata di una rigogliosa sessualità, che -- dato che non fa male a nessuno, non è un reato, è piacevole e necessaria... -- non capisco perchè non dovrebbe anche questa essere un apprezzabile talento come l'avere una bella voce, o avere qualche altra desiderabile eccellenza fisica o intellettuale.

Il riflettere criticamente sulle mie fortune, come sulla casualità e disequità delle contingenze dell'esistenza, mi ha portato ad una visione fatalistica e positivistica dell'esistenza, ed ad un atteggiamento "naturalmente disinibito" nei confronti del sesso, in particolar modo quando razionalmente rapportato ai meccanismi universali di cambio di valori (spesso addirittura ribaltati a disvalori! la storia insegna) e di evoluzione della società. Nel mio caso l'edonismo sessuale è nient'altro che il lato artistico della realtà razionale e positivista della mia personalità psicofisica e culturale, ed è così che vivo la mia sessualità senza conflitti o inapplicabili patemi. Non ho mai capito per esempio perchè cose belle e naturali siano "nominalmente" peccaminose e riprovevoli se in natura sono invece libere e sane. Perchè scannare uomini o animali per vivere è necessario e quindi fatalmente giusto, e darsi piacere no?! Facendo sesso, io faccio sì che della mia rigogliosa sessualità, così come di altri talenti, ne possano in qualche modo godere anche gli altri.

Per quanto detto, un giorno mi sono domandata perchè mai non dovessi pragmaticamente capitalizzare sui tanti doni di cui la natura, o il caso, m'aveva a torto o ragione beneficiato... ed usando "la testa"... non cioè in preda ad una inconsulta perversione... ho finito per decidere di fare "anche" la escort. Sin dalle prime caute e timide esperienze, m'ha arriso subito un grande successo personale, ma quello che è stato più sorprendente è stato lo scoprire "sul campo" oltre alla intrinseca innucuità della cosa in sè, i molti altri "valori" (sì! "valori"... non solo: meri vantaggi) collegati a quel lavoro, e tanto da farmeli riconoscere come opportunisticamente ed immotivatamente demonizzati con fragili, se non insussistenti, motivazioni dai sedicenti "guardoni" (più che guardiani) della moralità (degli altri). Ne ho scoperto infatti i valori edonistici, economici (e sì... guadagno bene), e persino di valenza sociale, come può essere di valenza sociale anche ciò che fa solo felice e star bene gente che "liberamente" cerca l'esercizio di un sano piacere da chi "liberamente e onestamente" è disponibile ad offrirlo. Non ho infatti trovato mai alcuna seria motivazione che sensatamente dovesse farmi bandire dalla mia "way of life" il fare "anche" la escort, visto che continuo ad operare senza conflitti nel campo delle mie professionalità culturali. E non è che non ci abbia riflettuto seriamente in relazione a tutti quegli aspetti che ogni persona che si sente partecipe di una società civile deve considerare nel coscienziosamente dimensionare i propri comportamenti: e cioè i riferimenti normativi civili e quelli morali. Orbene, nel nostro paese, come in tutti i paesi moderni a "nominale" (almeno) civiltà laica, fare la escort NON è un reato. E sotto il profilo della morale, visto che questa è sempre materia "opinabile e personale", è consentito a chiunque di legittimamente esercitare nel proprio privato comportamenti personali che si conformano alla sua "opinabile e personale" visione morale. Facendo la escort, in che modo sarei dunque stigmatizzabile per non conformarmi a norme e consuetudini "opinabili e personali" che altri non hanno deciso di adottare e praticare per "se stessi"? E perchè mai non sarebbero gli altri stigmatizzabili per non adottare le mie?...
 
Quello poi del concetto di "scambio sesso/denaro" come elemento qualificante e dirimente  per dover essere etichettata come una deprecabile "poco-di-buono", è semplicistico oltre che un falso problema. Perchè ove mai fosse questo il punto... forse che non sarei stigmatizzata lo stesso come "una poco di buono" se lo facessi gratis? Consentitemi invece con molto e semplice buonsenso di far notare, che semmai io faccio quello che fanno anche tutte le altre donne, solo che io sono più furba, da farmi pagare per quello che gli uomini, o "horny-cock", pretendono di dover ricevere gratis. Inoltre io sono enormemente più economica rispetto a... una rispettabile moglie... che si fa mantenere per tutta la vita sia facendo o no sesso. Io invece sono pagata solo quando lo faccio, perchè io offro un servizio, ed un buon servizio (… e con la felicità del fruitore, che "liberamente" mi ha cercata per questo, perchè se ho mal di testa... e non lo faccio bene, poi non ritorna più.... da me!...-- cioè va a "pagare" un'altra).

Se dunque avete colto il senso delle mie ragioni, consentitemi allora anche una piccola nota di orgoglio personale... o presunzione (fate come vi pare)... ma voglio dire che: sono davvero brava, nel mio genere, o mestiere! E davvero ben valgo il mio cachet che è nella fascia (alquanto) alta dei prezzi di mercato. Ma se avete capito la mia visione ideologica, e lo spirito con cui faccio questo lavoro non dovreste scandalizzarvi della natura di esso (a questo punto spero smitizzato in qualche misura delle sua peccaminosità), e quindi del mio piglio orgoglioso per il modo in cui lo faccio -- che è tra l'altro largamente suffragato da "ricchi successi" che (calvinisticamente, e non solo) riscattano (o sono... cattolicamente contestualizzati) come ben sapete. Potete anzi ben capire che in una dimensione di un razionalistico "non luogo a procedere" di inapplicabili "presupposti etico-morali", di condizionamenti culturali convenzionali che si contraddicono e cambiano, una espressione di orgoglio del genere ha una sua perfetta logica e pertinenza nel quadro di una deontologia di questo mestiere che, ci crediate o no, anche in questo esiste. (Sì, ci crediate o no, ho persino anche restitutito soldi in qualche caso in cui per qualche motivo il cliente non era soddisfatto). Io davvero sono convinta che facendo la escort io faccio sì che della mia rigogliosa e sana sessualità, come delle altre peculiarità e talenti di cui sono stata beneficiata dalla sorte, ne possano "godere" anche gli altri, oltre che io stessa. E questo è un fatto positivo ed encomiabile, secondo me. C'è infatti chi ha detto che sarebbe stato un gran peccato se non avessi fatto questo mestiere perchè do piacere e benessere alla gente che è ben felice di avere la possibilità di serenamente godere del mio corpo senza alcun vincolo o costrizione. Insomma, capite allora che ho qualche buona ragione per essere fiera di ciò che faccio e di come lo faccio. E sì! Mi dispiacere poi deludere i perbenisti che pensano alla guisa di cacciatori di streghe di ieri (ed oggi): io NON vendo, e non ho mai venduto il mio corpo!... tant'è che ne dispongo invece sempre io liberamente come mi pare. Io semmai vendo piacere, e benessere, e gioia... e non vedo perchè mai debba essere biasimata per questo; e visto poi che offro un bene reale, nella forma di una legittima "prestazione professionale" liberamente richiesta e concordata,  fatta cioè nello spirito di un legale lavoro, e che proprio in quanto tale "giustamente" pagato. Inoltre io faccio magnificamente quello per cui sono pagata. Molti fanno male quello per cui sono pagati, e questo secondo me è rubare. E conoscete mai qualcuno che vi offra un qualunque valore reale, qualunque cosa sia, gratis?

 Avrò occasione nel corso di questo blog di ritornare sulla legittimità di quanto faccio e sulle mie ragioni. Basta ora capire che non sono una semplicisticamente di "facili costumi" per quel che faccio.... ma una con solide"buone ragioni" per fare quel che faccio. Voi, se avete qualcosa da dire, lasciate pure liberamente i commenti che vi pare.

Con (torrido) amore

Stefany.

10 commenti:

  1. Please be advised that:
    this is a blog under construction and the most pictures of this blog, aren't pictures of people whose stories are told, they are mostly internet collected pictures --, therefore supposedly under "creative commons" copyright -- which are pertinent to, or illustrative of, the matters. Should anyone think this isn't applicable to a specific picture, please let us know that the picture will be promptly removed. Thank you.
    (message to: modernehetaire@gmail.com)

    RispondiElimina
  2. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  3. Presentazione eccellente Stefany! Grazie per la Sua email! Proporrò sicuramente alle inserzioniste del nostro portale Escort Prima Classe di interagire con questo blog che potrebbe rivelarsi una vera "agorà" in cui confrontarsi. Complimenti e continui cosi!

    RispondiElimina
  4. Buona sera Stefany. La mia è una semplice curiosità: ho letto che hai un lavoro da insegnante e che fai anche qualche consulenza esterna. Oltre ciò fai la escort. Immagino che, come tutte le belle donne, avrai cura dei tuoi capelli, del corpo, delle mani (tutte cose che richiedono tempo). Inoltre leggi molto (dichiari di essere onnivora di libri). Domanda: dove trovi il tempo per scrivere questi post? i tuoi scritti non sono dei piccoli tweet ma veri e propri racconti con dovizia di dettagli...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caro Anonimo del 18 marzo 2016,
      sai com'è... alla fine si trova un equilibrio e si fanno delle semplificazioni per... trovare appunto un equilibrio operativo. Poi, per attività iterate, si finisce per imparare a farle velocemente. Per il resto ammetto che questo blog langue... ha lunghi periodi di silenzio, e poi magari mi metto una volta a manipolarlo ed elaboro note che ho intanto occasionalmente accumulate. Certo, il blog risente di un permanente stato di "lavori in corso". Di poca organicità. Ha ripetizioni, è diseguale... ma a questo momento a me sta più a cuore accumulare spunti, ed altri "stub" da eventualmente sviluppare meglio un giorno in una forma e in un discorso più organico... -- chissà, forse anche un libro (ove mai i libri saranno ancora esistenti quando e se lo decidessi). Per il momento sarei ben soddisfatta se c'è qualche lettore (come te) che mi da qualche buona ragione a continuare a tenere vivo questo blog, ed invitare amici a visitarlo e lasciare messaggi e commenti. Qualche amica ha suggerito di dare qualche minimo spazio ad altri "personaggi" di escort, magari per mettere in luce quegli aspetti di queste che solitamente meno... attraggono l'attenzione della gente in relazione allo stereotipo "escort". Sono quindi ben aperta a raccogliere e pubblicare messaggi, storie e punti di vista di queste "streghe" che sono le escort. Insomma, sto serendipicamente cercando una dimensione e finalizzazione per questo blog, facendone intanto più un calderone di varia informazione e di liberi pensieri, e per la qualcosa il dialogo con possibili lettori è di gran valore. Grazie dunque per l'attenzione e per il messaggio, e continua a darmi occasione... per continuare a lavorare a questo blog.

      Elimina
  5. Hey good Post,
    We provide Premium Escort Service for the very selective gentleman who is seeking only the very best, our High Class Model is available worldwide. We have the best collection of models. Make your stay in Europe one to remember, get the best escort services that you deserve. Spend your time with the best Escort service in Berlin. All you need is to make that call for that unforgettable escort experience.

    RispondiElimina
  6. Scusami per la domanda ma tutti sanno del tuo lavoro da escort( scuola- consulenza)?
    Mi puoi lasciare il link del tuo annuncio?
    Dimenticavo piacere Francesco

    RispondiElimina
  7. c'è chi lo sa… e chi no. Lavoro soprattutto sul passa parola. Non ho annunci pubblici.

    RispondiElimina
  8. Che come faccio a contattarti?

    RispondiElimina
  9. Se hai capito lo spirito di questo blog… avrai capito che non può essere un "veicolo di offerta" di servizi di escort. E' contro la legge.

    RispondiElimina